Cos'è l'omeopatia

L'omeopatia può essere definita come la metodica che utilizza terapeuticamente dosi infinitesimali, a diverse e precise concentrazioni, di sostanze di origine vegetale, minerale o animale. Sostanze che, se somministrate in dosi tossiche o sub tossiche a una persona sana, provocano in essa gli stessi sintomi del paziente preso in esame.

È un errore, però, semplificare l'omeopatia solo ad una repertorizzazione di sintomi che corrispondono ad una noxa patogena. La terapia omeopatica, infatti, prende in considerazione tutte le cause che hanno contribuito all'insorgere della malattia, ovvero i fattori ambientali, ereditari e soprattutto la reattività individuale. Per l'omeopatia, quindi, la malattia è la risultante che scaturisce dalle interazioni tra noxa patogena, reattività psicofisica dell'individuo e ambiente.

Altra caratteristica dell'omeopatia è la visione globale del paziente come insieme indivisibile di corpo e mente, per questo motivo, oltre ai fattori sopra citati, l'omeopatia considera anche le caratteristiche mentali, emotive e caratteriali.

In conclusione è corretto considerare l'omeopatia come una metodica medica e non come una metodica terapeutica visto che il medico omeopata deve considerare il paziente non come un insieme di sintomi, ma in tutta la sua complessità e globalità.

Fitorimedinaturali.it usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies.